This website uses only technical or equivalent cookies.
For more information click here.

A proposito di farmaci e non solo...

Fascicolo 1 - Marzo 2022

Complex Regional Pain Syndrom (CRPS) post-traumatica persistente alla caviglia: recidiva o guarigione incompleta?

Authors

Key words: CRPS, frattura caviglia, bisfosfonati, dolore, recidiva, edema osseo
Publication Date: 2022-03-23

Abstract

Un paziente di 37 anni sviluppa i segni e i sintomi della Complex Regional Pain Syndrome (CRPS) di tipo I dopo una frattura alla caviglia. Il precoce trattamento farmacologico, fisioterapico e biofisico permette una rapida guarigione clinica e strumentale (dimostrabile alla Risonanza Magnetica). Tuttavia, il paziente sviluppava diverse recidive entro un anno senza nuovi traumi. Ogni nuovo episodio lasciava dei postumi e ancora oggi il paziente presenta disturbi distrofici della cute e ipotonotrofia. La CRPS è un raro disturbo di dolore neuropatico associato a grave dolore, ipostenia, edema dell’arto e iperidrosi. Si tratta di una condizione che causa diverse problematiche sia al paziente che al medico a causa della varietà delle opzioni terapeutiche e della complessità della patologia. La sottostante patogenesi non è completamente compresa. Differenti teorie hanno provato a spiegare la patogesi della malattia, alcune includendo anche ipotesi genetiche. È possibile evitare le recidive tramite un’appropriata e precoce terapia.

Downloads

Authors

Salavatore Gioitta Iachino - Ortopedia e Traumatologia, Azienda Ospedaliera dell’Alto-Adige, Ospedale di Bressanone (Bz)

How to Cite
Gioitta Iachino, S. (2022). Complex Regional Pain Syndrom (CRPS) post-traumatica persistente alla caviglia: recidiva o guarigione incompleta?. Giornale Italiano Di Ortopedia E Traumatologia, 48. https://doi.org/10.32050/0390-0134-382
  • Abstract viewed - 149 times
  • PDF downloaded - 282 times